Verdicchio di Matelica Riserva DOCG Mirum Monacesca 2018 0,75 L

24,90 

  • Il Verdicchio di Matelica “Mirum” della cantina marchigiana La Monacesca è un vino bianco intenso ed elegante. È il Verdicchio che non vede il mare, che nasce nella più interna e fresca valle di Matelica. In questo territorio si esprime con un carattere diverso rispetto all’area classica di Jesi e regala raffinati aromi floreali e di erbe aromatiche, un frutto maturo e un sorso caratterizzato da una vibrante freschezza
  • Il lungo affinamento in acciaio, ci restituisce un bianco ricco ed evoluto, ma di grande tipicità varietale. Un grande vino, ottimo da bere subito, ma che possiede anche uno straordinario potenziale d’invecchiamento. Il Verdicchio di Matelica “Mirum” nasce dalle uve di vigne di circa 30 anni coltivate nella Contrada Monacesca, su terreni prevalentemente argillosi
  • I grappoli sono vendemmiati a mano in fase di leggera surmaturazione. Le uve sono pressate un modo soffice e il mosto fermenta in acciaio alla temperatura di 20 °C. Il vino matura in vasche d’acciaio sulle fecce fini per almeno 18 mesi, svolgendo anche la malolattica e completa l’affinamento con 6 mesi in bottiglia
  • Nel calice ha un colore giallo chiaro con riflessi brillanti. Il bouquet esprime profumi di fiori bianchi, aromi di frutta matura, cenni di frutta tropicale, mandorla tostata, sfumature di anice stellato ed erbe aromatiche della macchia mediterranea. Il sorso è intenso e profondo, con una notevole complessità gustativa, che si distende verso un finale teso e verticale, di grande freschezza. La chiusura e persistente con piacevoli sensazioni sapide e minerali.
  • Grande interprete del Verdicchio, La Monacesca si è fatta conoscere con vini dallo stile intenso e complesso, capaci di portare in primo piano le migliori caratteristiche del territorio di Matelica
Ultimo aggiornamento il Aprile 11, 2024 5:21 pm
Categoria:

Descrizione

Il Verdicchio di Matelica “Mirum” della cantina marchigiana La Monacesca è un vino bianco intenso ed elegante. È il Verdicchio che non vede il mare, che nasce nella più interna e fresca valle di Matelica. In questo territorio si esprime con un carattere diverso rispetto all’area classica di Jesi e regala raffinati aromi floreali e di erbe aromatiche, un frutto maturo e un sorso caratterizzato da una vibrante freschezza. Il lungo affinamento in acciaio, ci restituisce un bianco ricco ed evoluto, ma di grande tipicità varietale. Un grande vino, ottimo da bere subito, ma che possiede anche uno straordinario potenziale d’invecchiamento. Il Verdicchio di Matelica “Mirum” nasce dalle uve di vigne di circa 30 anni coltivate nella Contrada Monacesca, su terreni prevalentemente argillosi. I grappoli sono vendemmiati a mano in fase di leggera surmaturazione. Le uve sono pressate un modo soffice e il mosto fermenta in acciaio alla temperatura di 20 °C. Il vino matura in vasche d’acciaio sulle fecce fini per almeno 18 mesi, svolgendo anche la malolattica e completa l’affinamento con 6 mesi in bottiglia. Nel calice ha un colore giallo chiaro con riflessi brillanti. Il bouquet esprime profumi di fiori bianchi, aromi di frutta matura, cenni di frutta tropicale, mandorla tostata, sfumature di anice stellato ed erbe aromatiche della macchia mediterranea. Il sorso è intenso e profondo, con una notevole complessità gustativa, che si distende verso un finale teso e verticale, di grande freschezza. La chiusura e persistente con piacevoli sensazioni sapide e minerali. Grande interprete del Verdicchio, La Monacesca si è fatta conoscere con vini dallo stile intenso e complesso, capaci di portare in primo piano le migliori caratteristiche del territorio di Matelica.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Verdicchio di Matelica Riserva DOCG Mirum Monacesca 2018 0,75 L”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *